Daniela Elena Figini ha conseguito il diploma di insegnate di yoga presso la S.F.I.D.Y (Scuola di Formazione all’Insegnamento Dello Yoga) di Milano. Nell’arco di quattro anni ha approfondito l’anatomia posturale yogica, seguendo l’insegnamento di Patrick Tomatis e di Boris Tatsky, entrambi formatori della Federazione Francese di Yoga.

Affascinata dalla raffinata profondità dello yoga non duale shivaita kashmiro, antica sorgente dello hatha yoga, diventa allieva di Daniel Odier, prezioso e brillante iniziato a questa tradizione tantrica. Ne segue l’insegnamento dapprima a Bruxelles, poi ad Arezzo ed ovunque in Europa.

Diventa in seguito allieva di Eric Baret, allievo di Jean Klein, autentico shivaita francese, di cui elogia la precisa e dettagliata iniziazione all’arte dell’ascolto e della respirazione, nonchè la trasmissione originale della Tradizione tantrica shivaita.

Perfeziona lo studio delle asanas in base alla legge di gravità sul corpo con Rossella Baroncini e John Stirk, allievi di Wanda Scaravelli. Nel 2015 ottiene un attestato post-formazione Yoga e Spiraldynamik sulle patologie articolari.

Ha frequentato un corso biennale di post-formazione ed orientamento “Yoga del silenzio, l’approccio al corpo secondo la tradizione del Kashmir come trasmessa da Eric Baret”, con relativo certificato.

Allo yoga affianca l’espressione artistica.

ARTICOLI